1. Introduzione Dopo il  segno della croce e la recita  comune di una preghiera iniziale, c’è un  momento di silenzio perché ciascuno possa fare  l’esercizio della presenza di Dio. Dopo questo  tempo di silenzio,  ciascuno espone lo stato  d’animo con cui partecipa a questo momento.   Si prega, quindi,  con il Benedictus,   ringraziando il Signore per la misericordia  ricevuta  nella storia di ciascuno  2. Lettura biblica La coppia che ospita legge e presenta la  pagina biblica scelta come Lectio divina per  l’incontro di preghiera domestica. Il testo  biblico, già conosciuto prima da tutti, e  meditato personalmente, diventa anche luogo  di comunicazione reciproca durante l’incontro.  Chi lo presenta si preoccupa di tratteggiare una  linea di interpretazione del testo, favorendo il  confronto e la preghiera con qualche iniziale  riflessione o qualche domanda.  
3. Preghiera con un Salmo Il salmo suggerisce i sentimenti della  preghiera. Prima di recitarlo insieme, si legge  una breve introduzione e si lascia a ciascuno il  tempo necessario per leggerlo personalmente  in silenzio. 4. Lettura spirituale La lettura spirituale, anch’essa  conosciuta previamente, è  introdotta dalla  coppia che viene ospitata. Questa pagina,  oggetto di meditazione durante il mese,  diventa un riferimento privilegiato  di  confronto per conformare i propri sentimenti e  il proprio stile  di vita  secondo quello di Gesù.  5. Comunicazione nella fede  La comunicazione spontanea  nella fede  può, di volta in volta, proporsi qualcuna di  queste tre finalità:  a. una ripresa  del proprio  vissuto spirituale a partire dal testo biblico e  dal testo spirituale letto insieme;  b. la messa  in comune di qualche esperienza particolare, o  qualche difficoltà personale incontrate nella  vita quotidiana, su cui si vuole confrontarsi per  farsi conoscere  e per un sostegno reciproco; c.  la ricerca di una linea comune di pensiero e di  comportamento circa  qualche problema della  società o della cultura che si agita in quel  particolare momento. 
6. Preghiera a Maria La devozione alla Madonna, soprattutto  per chi è donna, sposa e madre,  diventa un  luogo spirituale particolare in cui nutrire il  senso della devozione verso i santi, coloro che  ci hanno preceduto nella fede sul nostro stesso  cammino. Per questo si esprime la propria  riconoscenza con la preghiera del Magnificat  e  con la recita della Salve Regina.  7. Conclusione  Prima di concludere ci si raccoglie per  considerare il tempo della propria vita che  passa, ciò che in essa è essenziale e ciò che non lo è. Si pensa ai legami che ci nutrono e ai  distacchi necessari dalle cose, dalle  occupazioni e dalle persone. Si conclude con  una  preghiera silenziosa  in cui c’è spazio per  un pensiero all’ ultima sera. Insieme si prega  poi con il Nunc dimittis.  Dopo questa preghiera  si conclude con l’invocazione:  Il Signore ci  custodisca, ci preservi da ogni male e ci  conduca alla vita eterna. Amen.  
la preghiera domestica
L’incontro di preghiera  domestica non è lasciato alla  spontaneità di una improvvisazione  immediata, ma segue un criterio  metodologico preciso. Questa scelta  è risultata di grande utilità pratica,  perché costituisce un aiuto prezioso, soprattutto per chi inizia, per  imparare a vivere l’obiettività della  preghiera cristiana. L’incontro di  preghiera domestica avviene  secondo questa sequenza:
via Mons. Castelli 12 - 21047 Saronno (VA)     tel 02 96709047 info@laparabola.org
Home Home Chi Siamo Chi Siamo La Regola La Regola il Kairos il Kairos Appuntamenti Appuntamenti Dove siamo Dove siamo Copyright ©:: Comunità La Parabola - via Mons. Castelli 12 - 21047 Saronno (VA) :: tel 02 96709047 :: info@laparabola.org links utili